Macrolotto Zero
Prato

Abitanti 194312
Stranieri residenti a Prato 50918
Abitanti UES* 11 16.220

*(Unità Elementari Statistica) 11 – Filzi Pistoiese

Alunni con esito negativo 7,41 %
Alunni in ritardo negli studi** 15,95 %

**Per ritardo scolastico si intende la perdita di almeno un anno rispetto al regolare andamento della carriera scolastica

Fascia 0-17 2.783
Azioni attive sul territorio 5

Associazione Sportiva Centro Giovanile di Formazione Sportiva (CGFS)

associazione di promozione socio-culturale Associazione Cieli Aperti

Pubblica Amministrazione Ufficio Immigrazione

istituto scolastico secondario di primo grado SER LAPO MAZZEI

presidio sanitario Ospedale Santo Stefano

organizzazione di volontariato Unicef Comitato territoriale di Prato

organizzazione di volontariato Fondazione AMI Prato Onlus

associazione di promozione socio-culturale ARCI Prato - Circolo Curiel

associazione di promozione socio-culturale Dryphoto Arte Contemporanea

associazione di promozione socio-culturale Lanarchico

istituto scolastico secondario di secondo grado Liceo Carlo Livi

istituto scolastico secondario di primo grado Bogardo Buricchi

scuola primaria Pietro Mascagni - Scuola Primaria

scuola dell'infanzia Scuola Infanzia Borgosanpaolo

scuola dell'infanzia Pietro Mascagni - Scuola dell'Infanzia

cooperativa sociale Cooperativa Di Vittorio

Zoomma la mappa per scoprire i luoghi e le azioni del Piano di sviluppo

Vuoi aggiungere un luogo o un'azione alla mappa o segnalare un errore? Inviaci una mail a quiunquartierepercrescere@savethechildren.org

Crea lo spazio della tua realtà

Compila il form

Modifica o integra le informazioni sulla tua realtà

Compila il form

Promuovi un evento gratuito connesso ai temi del piano di sviluppo del quartiere

Compila il form

Con i suoi 194.312 abitanti, Prato è la seconda città della Toscana e la terza dell’Italia Centrale per numero di cittadini residenti.

Il quartiere Macrolotto Zero posto a ridosso del centro storico, negli anni ‘50 è divenuto uno dei primi centri produttivi legati al distretto tessile. Tuttavia, nel corso del tempo nonostante la delocalizzazione dei nuovi lotti industriali, rimangono oggi nel quartiere le tracce di urbanismo fatto di capannoni, laboratori, ed abitazioni in stretta interrelazione tra di loro. È qui che i migranti di origine cinese, a partire dagli anni 90, si sono insediati nel quartiere, divenendo la popolazione maggiormente rappresentata. In questo contesto, la crisi del tessile, l’aumento della disoccupazione e dei tassi di dispersione scolastica, la concentrazione territoriale delle diseguaglianze hanno compromesso lo sviluppo e il benessere sociale.

Negli ultimi anni il quartiere è stato investito da un massiccio intervento di rigenerazione urbana realizzato dall’Amministrazione comunale che ha permesso il recupero di aree in abbandono e la restituzione delle stesse al territorio e alla città intera. Oltre agli investimenti di recupero ambientale sono stati portati avanti interventi di carattere sociale ed educativo con un profilo dedicato all’inclusione. In questo ha giocato un ruolo fondamentale il tessuto sociale associazionistico, culturale e scientifico presente nel quartiere.

Save the Children è presente al Macrolotto Zero dal 2018 con un Punto Luce dove, insieme alla Cooperativa sociale Di Vittorio, offre gratuitamente ai bambini, bambine e adolescenti attività dedicate allo studio, alle arti e allo sport. 

Scopri le azioni

Seleziona i diritti per filtrare le azioni

Diritti

P.L.A.I. - Plurilinguismo per un Apprendimento Inclusivo

Diritti di riferimento
Istruzione ed educazione di qualità Impegno: garantire un'educazione e istruzione di qualità per tutt* Lotta alla povertà materiale ed educativa Impegno: garantire che ciscun bambin* abbia ogni strumento per soddisfare i suoi bisogni